Shopping cart

close

Novità3

Tappi a corona, tre buoni motivi per utilizzarli per la birra artigianale

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

TAPPI A CORONA PER LA BIRRA ARTIGIANALE, TRE BUONI MOTIVI PER UTILIZZARLI

Il tappo a corona sembra essere la miglior scelta per preservare la birra artigianale all’interno della bottiglia. Vediamo insieme perché

Conosci la storia del tappo a corona? Ebbene, per chi non lo sapesse, è stato inventato intorno alla fine del XIX secolo da un ingegnere meccanico che ricercava un modo per sigillare correttamente le bevande frizzanti. Fino ad allora, le aziende del settore beverage utilizzavano per lo più tappi in sughero, con tutte le problematiche del caso.

Possiamo quindi affermare con certezza che il tappo a corona ha segnato l’inizio della rivoluzione nel mondo delle bibite frizzanti, compresa la birra, ed ha marcato sensibilmente anche tutto l’ambito del packaging design.

Proprio per il settore birra il tappo ha corona è stata un’invenzione incredibile, tanto che dopo oltre cent’anni resta sempre la scelta preferita per sigillare le bottiglie di questo liquido prezioso e tanto amato in tutto il globo.

Perché utilizzare il tappo a corona per la birra artigianale

A livello tecnico ed anche esperienziale, i tappi a corona offrono molte potenzialità. Vediamo insieme alcuni buoni motivi per utilizzarli nel mercato della birra artigianale.

1. Permette di conservare meglio la birra

Prima dell’invenzione del tappo a corona, la birra veniva chiusa con normali tappi in sughero. Questo materiale, essendo ricavato dalla quercia da sughero, risulta particolarmente soggetto a possibili infezioni da parte di un fungo in grado di conferire il cosiddetto sapore di tappo.

Inoltre, essendo il sughero molto poroso è in grado di provocare una micro-ossigenazione del prodotto che può andare a deteriorare, più o meno velocemente, il contenuto della bottiglia.

Ecco perché è quasi sempre preferibile utilizzare tappi a corona per chiudere la birra artigianale.

2. Offre una maggior tenuta della chiusura

L’invenzione del tappo bidule, ovvero un tappo a corona con una guarnizione in plastica posizionata tra la parte metallica e la parte superiore della bocca della bottiglia, ha portato ad un livello più alto di tenuta. La guarnizione, elastica ed impermeabile, viene compressa durante la tappatura, così da adattarsi perfettamente alle micro-canalizzazioni presenti sull’estremità del collo della bottiglia al fine di ottenere una sigillatura ermetica.

3. Ampia possibilità di personalizzazione

Il tappo a corona è un vero e proprio cult per diverse generazioni. Non è raro trovare consumatori che li conservano, anche al fine di riciclarli creativamente, e questo la dice lunga sul fatto che sia un grandissimo strumento comunicativo.

Un piccolo oggetto dal grande potere, che può essere personalizzato sulla testa inserendo disegni, colori e loghi rappresentativi dell’azienda produttiva.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli dal nostro Blog